giovedì 24 ottobre 2013

Dolce della festa

Mele, mele; dolcissime e succose mele; in un dolce della festa naturalmente.


Alberi con mele
 È finalmente arrivato il periodo delle mele. Come ogni anno, verso la fine di ottobre andiamo a fare una passeggiata nelle campagne vicine: a Martina Franca. Già da vari anni, in questa zona hanno piantato numerosi meleti. È straordinario vedere nascere e poi crescere le mele; per me che ho sempre localizzato la coltura delle mele in nord Italia, saperle anche qui ha anche dell’incredibile.

Anche quest’anno sono tornata con il mio trofeo racchiuso in due grosse buste gialle. Avevo tutto per la preparazione di un ricco dolce: Il dolce della festa. A casa è piaciuto davvero tanto; i vari sapori si amalgamano alla perfezione. Anche se le mele sono già mature, forse è meglio aspettare quando il tempo diventa freddo. Il ripieno ricco perde la sua grinta quando le giornate sono ancora calde.

Ho provato questo dolce sia con le mele che senza; il sapore naturalmente cambia e cambia anche l’umidità, ma è in entrambi i casi ottimo. Le dosi indicate sono sufficienti per due ciambelle.


Tè e dolce monoporzione

Dolce della Festa
500 gr farina 00
250 gr. burro morbido
350 gr. zucchero semolato
5 uova
1 bustina + 1 cucchiaino di lievito chimico in polvere (circa 21 gr. complessivi)
100 gr. latte
Buccia grattugiata e succo di limone
1 pizzico di sale
5 o 6 mele
50 gr. mandorle pelate tritate grossolanamente
50 gr uvetta sultanina
35 gr gherigli di noci spezzettate
4 fichi secchi tritati
50 gr. mirtilli essiccati
Liquore San Marzano o Rum, tanto quanto ne serve per ricoprire l’uvetta

Ingredienti


Lavo con acqua tiepida l’uvetta e la metto a macerare nel liquore

Sbuccio e taglio a spicchi le  mele. Cospargo le mele con succo di limone affinché non anneriscano.

Taglio le mandorle, i fichi e le noci .

Ungo ed infarino gli stampi.

Unisco il lievito alla farina e setaccio il tutto.

Scolo l’uvetta ormai ben gonfia di liquore, la asciugo e la infarino.

Riscaldo il forno a 180°.


Burro e zucchero

Monto a crema soffice il burro con lo zucchero e il sale.


Aggiungo alla montata di burro le uova; uno alla volta: aggiungo il successivo solo quanto il precedente è stato ben amalgamato e così via per tutte le uova. Devo ottenere un impasto cremoso e gonfio.

Impasto  con la farina

Aggiungo la farina alternandola con il latte e il liquore rimasto dell’uvetta.

Impasto con la frutta secca

All’impasto ottenuto aggiungo la frutta secca, i fichi, i mirtilli, l’uvetta. Amalgamo usando una spatola per non rompere i frutti.
Divido l’impasto in due teglie a ciambella.

Monoporzione - prima della cottura in forno

Sistemo gli spicchi di mela sull’impasto e olio, con un goccio di olio di semi di arachidi, ogni spicchio di mela.
Inforno a 170° per circa 1 ora.

Dolce della festa con mele - a raffreddare

Sforno e sformo la torta su una griglia. 

Dolce  della festa senza mele



Quando è fredda la cospargo di zucchero a velo.


Alla prossima

Ciao

2 commenti:

Feel free to leave a comment!
I would be glad to know your opinion! ;)
Thank you! :)

Grazie per aver visitato il mio blog.
Mi piacerebbe avere una vostra opinione.
Stefania

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...