sabato 2 novembre 2013

Timballo di pasta e melanzane


Curiosando tra le mie ricette ho ritrovato questa che anni addietro avevo postato sul forum di Vittoria in cucina. Scusate la fotografia un po’ datata. Nonostante cerchi sempre di conservare scrupolosamente le foto dei miei piatti questo è tutto quello che mi rimane di quel giorno e quindi lo considero un geloso ricordo da condividere con voi. Ho rifatto questa ricetta più volte, ma a rivedere il timballo sul piattino di plastica pronto per essere servito, mi ha fatto affiorare tanti piacevoli ricordi di una lunga e gioiosa giornata estiva con amici e parenti.  Quindi un grazie a Vittoria che mi ha custodito immagine e ricetta.



Timballo di pasta e melanzane

Come dicevo, di solito quando si fa il timballo ci sono tanti commensali; è un piatto tipico delle feste conviviali ed in particolare della Pasquetta, di Ferragosto, o per le gite fuori porta, per questo motivo se ne fa una dose considerevole in modo che tutti possano a piacimento servirsene; nulla vieta però di farlo in quantità moderate, non perde nulla della sua bontà. Non lo possiamo certo considerare un piatto dietetico visto l’abbondanza delle materie impiegate; ma una volta ogni tanto possiamo godercelo in santa pace.




Melanzana violetta


TIMBALLO DI PASTA CON MELANZANE.

Melanzane fritte:
1 kg. melanzane qualità violetta (anche le altre sono ottime)
2 uova
farina bianca
abbondante olio per friggere
sale

Sugo di pomodoro:
2 scatole da 800 gr. di pelati
2 cucchiai di olio
1 scalogno
qualche foglia di basilico
sale

Polpettine:
800 gr macinato di vitello
1 uovo
4 cucchiai di parmigiano
2 fette di pane casereccio ammollate nel latte
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
5 o 6 capperi tritati
olio per friggere
vino rosso

1/2 kg di sedani rigati o di elicoidali (pasta grossa)
200 gr. di prosciutto cotto tagliato a dadini
600 gr. di mozzarelle tagliate a dadini
2 uova sode
parmigiano


Preparo  il sugo :

Taglio a fette le melanzane (se non piace la buccia le si può prima pelare; io adoro le fette con la loro buccia intorno, quindi le mie saranno bicolori).
faccio rosolare nell'olio lo scalogno tritato, vi unisco i pomodori passati, salo, aggiungo  il basilico e faccio cuocere per 15-20 min. Il sugo non deve essere troppo denso, nel caso aggiungo un po’ di acqua per diluirlo.

Preparo le polpette.
In una capace scodella metto la carne, l’uovo, il pane strizzato e ben sbriciolato, il parmigiano, il trito di aglio, prezzemolo e capperi. Impasto bene con le mani. Fare delle piccole polpette grosse come una nocciola, aiutandomi con il vino per arrotondale bene (ci si bagna le mani con il vino e si passano arrotolando le polpette).
Friggo le polpette. Le scolo su carta assorbente.

Friggo le melanzane:
Rompo le uova in una ciotola, le salo ed vi unisco una pari quantità di acqua; sbatterle bene con una forchetta per amalgamare il tuorlo all'albume e all'acqua 
Passo le melanzane prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto e poi ancora nella farina.
Friggo le fette così impanate. Le sgocciolo bene su carta assorbente.

Nel frattempo cuocio al dente la pasta (bastano solo 5 min.) La colo bene e la  condisco con un po’ di sugo.

In una capace teglia metto un paio di mestolini di sugo, una spolverata di parmigiano ed inizio a creare gli strati:
uno strato di melanzane fritte, sugo, parmigiano, un uovo sodo a tocchetti, uno strato di mozzarella,
uno di prosciutto, polpettine,
uno di pasta, parmigiano, mozzarella, prosciutto, polpettine, il secondo uovo a tocchetti,
ancora uno strato di melanzane, sugo,
parmigiano per finire.
Il sugo deve essere abbondante per finire la cottura della pasta. Volendo si può fare un altro strato di pasta e formaggi; in questo caso aumentare la dose di pasta, però finire sempre con uno strato di melanzane sugo e parmigiano.

Inforno a 180° per circa un’ora, si deve creare una buona crosticina.

Prima di consumare il timballo aver cura di lasciarlo riposare per almeno un’ora, in modo da permettere a tutti gli ingredienti di amalgamarsi e i sapori di fondersi in un gudurioso abbraccio.

Alla prossima
Ciao


Nessun commento:

Posta un commento

Feel free to leave a comment!
I would be glad to know your opinion! ;)
Thank you! :)

Grazie per aver visitato il mio blog.
Mi piacerebbe avere una vostra opinione.
Stefania

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...